Un aiuto per cambiare

trovare la propria soluzione per vivere bene!

Psicologia, psicoterapia, formazione….una radice comune: un cambiamento da affrontare!

Dal mio curriculum di studi ed esperienze, ho tratto la convinzione che quando parliamo di azioni nel campo della psicologia, della psicoterapia e della formazione, sempre abbiamo a che fare con le difficoltà dovute ad un processo di cambiamento.

Questo è vero sia per quanto riguarda gli individui che per i gruppi più o meno estesi (singole persone, gruppi familiari, di lavoro, o di altro tipo).

Dal momento della nascita in poi tutto dentro e fuori di noi cambia:
il nostro fisico e l’aspetto, le persone che ci circondano, le situazioni in cui viviamo e lavoriamo.
Cambiamenti inevitabili nelle diverse età della vita e che non sempre dipendono dalla nostra volontà: alcuni assai graditi e altri subiti e temuti; a volte ci sembrano delle nuove conquiste e in altre delle perdite irreparabili…. che ci fanno soffrire.

Ogni età ha le sue caratteristiche e problematicità e la capacità di saper stare in questo processo dinamico, inarrestabile,  non sempre portatore di situazioni gradite e di starci in un modo attivo, partecipe e propositivo…  costituisce proprio il punto critico!

Le persone,  ma anche i “gruppi”  come per esempio le aziende o singole funzioni di esse, devono far fronte a cambiamenti quali:
mutate condizioni di mercato e sociali, nuovi capi, diversi assetti organizzativi, necessità di riadeguare le strategie d’azione.
Le persone che lavorano in questi mutevoli contesti si trovano a fronteggiare situazioni e sperimentare emozioni che hanno a che fare con trasferimenti, perdita di amici, senso di inadeguatezza, paura per la propria sicurezza, per la svalutazione delle proprie competenze e quindi la perdita della capacità di ottenere successo ed approvazione.

Anche nei gruppi privati come la “famiglia” esistono delle culture specifiche che incidono sui suoi membri, si tratta di modalità per affrontare:
separazioni, perdite, conflittualità, cambiamenti nei componenti, differenze nell’interpretazione degli eventi e delle situazioni e quindi necessità di ri-negoziare un terreno comune per comunicare.

Vivendo questo flusso di eventi si provano tante emozioni, e non sempre ne siamo coscienti, emozioni gradite e non, che ci rendono piacevole l’esistenza oppure l’avvelenano.

Come vedete in tutti i casi i protagonisti sono le persone, con le loro emozioni, pensieri, sogni, desideri, conflitti, paure, esigenze e…voglia di stare bene nella propria vita!